Che cos'è l'ipoacusia neurosensoriale?

L'ipoacusia neurosensoriale è causata da problemi all'orecchio interno o al nervo acustico, che trasmette il suono al cervello. 

Di solito l'ipoacusia neurosensoriale si instaura gradualmente e le persone potrebbero non accorgersi di esserne affette fino a quando non iniziano ad avere difficoltà a riconoscere il parlato e a comunicare, soprattutto nei ristoranti affollati o in altre situazioni sociali. 

Cause dell'ipoacusia neurosensoriale

La causa più comune dell'ipoacusia neurosensoriale è l'invecchiamento. Con il passare del tempo, le piccole cellule ciliate nell'orecchio interno si danneggiano e perdono la capacità di trasmettere i suoni.

Le cause includono:

  • l'invecchiamento; dopo i 65 anni, una persona su due soffre di perdita uditiva.
  • malattie come il morbillo, la meningite o la sclerosi multipla.
  • il rumore eccessivo, a cui si è spesso esposti negli ambienti di lavoro o quando si ascolta musica ad alto volume
  • traumi alla testa
  • problemi alla nascita, ad es. se la madre ha avuto la rosolia durante la gravidanza
Coppia che pesca e trascorre piacevolmente il tempo insieme.

Trattamento dell'ipoacusia neurosensoriale

L'ipoacusia neurosensoriale è perlopiù trattata con l'amplificazione, ma talvolta le persone che soffrono di ipoacusia molto profonda devono ricorrere ad un impianto cocleare, che svolge le funzioni dell'orecchio interno danneggiato.
 
I pazienti con ipoacusia neurosensoriale di solito non riescono a recuperare totalmente l'udito, ma possono trarre giovamento dalla tecnologia incorporata negli apparecchi acustici.
 
Uomo che indossa degli apparecchi acustici ReSound LiNX² RIE.

Pensi di soffrire di ipoacusia neurosensoriale?

Trova oggi stesso l'audioprotesista più vicino a te ed effettua il test dell'udito.
Reperire un audioprotesista
Audioprotesista che effettua il test dell'udito a un paziente.